CESARE CREMONINI IN TOUR, PROMO CON ROLLING STONE

Uno dei cantautori  più importanti dagli anni 90 ad oggi, Cesare Cremonini, in occasione del suo tour è stato protagonista di una delle famose Covery Story dello storico magazine di musica Rolling Stone. 

Siamo a Maggio 2022 e Cesare sta per partire per il suo tour Cremoni STADI2022, il suo primo grande tour per tutti gli stadi italiani.

Una Cover Story di Rolling Stones non è solo un’intervista e una foto in copertina, è un’istituzione nel mondo della musica e il management di Cesare ha giustamente colto l’opportunità per promuovere il tour del cantautore.

«Sono l’ultimo cantautore della vecchia generazione e il primissimo della nuova, 

ho sulle spalle il passato, ma parlo al futuro»

Così la redazione di Rolling Stone introduce il suo articolo, arricchito dagli scatti di Leandro Manuel Emede che andranno in copertina e dal video Cover Story, prodotto da noi e fruibile sui canali digitali di Rolling Stone.

IL CONCEPT PER IL PROMO DEL TOUR

Siamo abituati a vedere Cesare Cremonini come quello della Vespa 50 special o della Stella di Broadway. Ma noi volevamo tirare fuori qualcosa di più profondo dall’edulcorata gioia che lo contraddistingue. Non per fare obbligatoriamente quelli che vanno contro corrente, ma a volte sovvertire la narrativa di un personaggio può dargli qualcosa in più, che invece la sua didascalica descrizione ripetuta all’infinito toglierebbe.

Per il tipo di set su cui ci trovavamo, ovvero una collaborazione tra fotografo e regista, dove le foto scattate saranno l’effettiva copertina di Rolling Stone, non si poteva sceneggiare il tutto in logica video. In questi casi la cosa più intelligente è adattarsi a quello che sta succedendo durante lo shooting fotografico, specialmente se a scattare è un fotografo così noto. 

Nelle pose, nelle movenze e espressioni di Cremonini abbiamo colto il suo lato artistico più nostalgico e profondo, che non traspare restando in superficie. Le riprese sono state quindi effettuate tutte in 120 frame per secondo, così da avere la possibilità di utilizzare quell’effetto rallentato in fase di montaggio, dilatando il tempo fino quasi a fermarlo, per contrastare la velocità dei suoi gesti che lo rendono a tratti sfuggente.

Per la parte tecnica abbiamo utilizzato il Crane 3s della Zhiyun che ci ha permesso di ruotare una camera cinema, che è molto pesante, a 360° rimanendo perfettamente stabilizzati.

(Foto: Leandro Manuel Emede; Direzione artistica: Leftloft; Stylist: Nicolò Cerioni; Grooming: Eleonora Volpi; Hair Stylist: Silvano Dottori; Producer: Maria Rosaria Cautilli).

Guardate qui il risultato:

Vuoi saperne di più? Seguici sui social o contattaci!