Sharing Box

SHARING BOX, UNA PRODUZIONE EFFICACE CON GREEN SCREEN

In occasione del torneo di tennis ATP di Torino e dei Next Gen ATP Finals di Milano Banca Intesa San Paolo ha fatto ricorso ai totem di Sharingbox, partner tecnologico e ponte tra l’evento live e il mondo digitale, con l’obiettivo di avere un impatto virale alto, così da garantirsi la visibilità in quanto sponsor.  Qui siamo entrati in gioco noi con la nostra produzione con green screen!

 

Sharingbox ha realizzato per Banca Intesa San Paolo in occasione di questi due eventi i primi totem installati in Italia in cui la realtà si fonde con il virtuale. Come funzionano? Sembrano dei totem pubblicitari, ma in realtà ti permettono di scattarti una foto con il tuo idolo, che sia uno sportivo, un attore o un cantante. In questo caso tutti gli spettatori degli ATP hanno potuto scattarsi un selfie con il giovane tennista (al momento 14° al mondo) Jannik Sinner.  

La tecnologia che sta dietro questo tipo di “realtà aumentata” ha bisogno di un una tipologia di produzione video ben specifica: il chroma key.

PRE-PRODUZIONE

Il cliente (Sharing Box) ha richiesto la seguente delivery: 

  • n.3 screensaver di Sinner che chiama a sé il pubblico verso il dispositivo
  • n.4 selezioni di Sinner in cui si l’utente vede un’anteprima dell’azione che il talent eseguirà e sceglie (per esempio con in mano le palline o la racchetta)
  • n.4 posizioni di Sinner con cui l’utente scatterà la foto

I primi 4 giorni di pre-produzione sono stati fondamentali, perché anche se si tratta di una sola giornata di shooting, lavorare con chroma key è molto delicato e bisogna preparare tutto al meglio, specialmente il setting luci e la location di shooting.

In questo caso la location doveva essere obbligatoriamente il Monte Carlo Country Club, Club dove il tennista Sinner fa la sua preparazione sportiva. Abbiamo quindi dovuto adattare la tecnica e il setting luci ad un campetto da Squash, che si è rivelato perfetto per l’obiettivo.

The Dino Stories Crew
Jannik Sinner backstage

SHOOTING SU GREEN SCREEN

Arrivati a Monaco, l’ordine del giorno 1 prevedeva il montaggio del setting luci e green screen, più qualche ora dedicata ad approfonditi test, in modo da velocizzare il più possibile lo shooting con il talent il giorno successivo. Per il backdrop sono state usate potenti luci a 2000W e invece per il soggetto era fondamentale avere una luce morbida e diffusa in modo da avere un perfetto incarnato e un’ottima resa sui tessuti. Abbiamo quindi optato per i Kino Flo, che anche come forma (rettangolare) permettevano una luce uniforme sul soggetto. 

Grazie a tutti questi accorgimenti decisi in fase di pre produzione, lo shooting ha occupato solamente un pomeriggio (fattore fondamentale quando si lavora con talent che hanno delle agende molto fitte) ed ha fornito clip pulite, che hanno permesso in soli 3 giorni di post-produzione di ottenere l’output richiesto dal cliente.

 

Alla fine siamo anche riusciti ad andare ai Next Gen ATP Finals di Milano per vedere il risultato finale. All’evento di Milano sono state scattate 290 foto, mentre a quello di Torino, essendo più popolare, ben 1900! 

Jannik Sinner Sharingbox

Segui tutti gli step del nostro lavoro con Sinner per Sharing Box e Banca Intesa San Paolo, guarda qui:

 

Vuoi saperne di più? Seguici sui social o contattaci!